lunedì 10 agosto 2020

#iragazzinonsifermano: il compito autentico di Anna Bortolan

Anna Bortolan è una nostra "vecchia conoscenza": fin da quando era molto piccola ha frequentato la biblioteca, usufruendo del suo grande patrimonio.

Anna ci ha fatto avere il suo compito autentico, relativo al Molino della Sega, che si trova nel territorio comunale di Breda di Piave, lungo il Piave, in località Saletto. Nel corso della Prima Guerra Mondiale i ragazzi del ’99, a cui è dedicato il monumento, combatterono contro le truppe austroungariche, impedendone l’avanzata sul Piave. 

Chi voglia sfogliare virtualmente il lavoro, può farlo cliccando qui.

Grazie a questa giovane ragazza per essersi interessata della storia locale, e complimenti a chi le ha trasmesso attenzione e riconoscenza verso il nostro più recente passato.


lunedì 3 agosto 2020

#iragazzinonsifermano: il disegno della biblioteca di Anna Biondo


Durante il lockdown, avevamo istituito in questo blog la rubrica #iragazzinonsifermano, che si proponeva di mettere in evidenza i prodotti dell'ingegno dei nostri giovanissimi lettori: disegni, ricerche, manufatti vari, idee realizzate in tanti modi diversi.
Grazie a un paio di contributi recentemente arrivati, possiamo proseguire, e invitiamo chiunque voglia a portarci i propri prodotti o a spedirceli via mail.

Anna Biondo, da anni frequentatrice della nostra biblioteca, ha finito, in quest'anno particolare, la terza media. Ci ha portato questo splendido disegno, che ci dedica. In fondo noi bibliotecarie siamo "le ragazze della biblioteca", anche se abbiamo superato gli "anta".
Brava Anna! Ottima idea e ottima mano! Ti auguriamo di mantenere sempre la passione per il disegno e per la pittura, che, in certi casi, salva.

sabato 18 luglio 2020

Servizio di interprestito sospeso dal 3 al 14 agosto

Il servizio di interprestito provinciale, che nella nostra biblioteca è molto utilizzato, verrà sospeso dal 3 al 14 agosto 2020 compresi, per ferie della ditta. In tale periodo non vi sarà alcun passaggio del corriere per ritiro e consegna di materiali: tenetene conto per eventuali richieste, che dovranno avvenire quindi al più presto o dopo Ferragosto.
La biblioteca sarà invece aperta, su prenotazione, anche per l'accesso alle sale lettura e al punto internet, nei seguenti orari:

lunedì 9.00-12.30 e 15.00-19.00
giovedì 9.00-12.30
venerdì 15.00-19.00
sabato 9.00-12.30

venerdì 10 luglio 2020

Breda di Piave è "Città che legge" 2020/2021!


Il Centro per il Libro e la Lettura (Cepell) - Istituto autonomo del Ministero dei Beni Culturali e delle Attività Culturali e del Turismo, ha conferito per il 2020/21 a Breda di Piave la qualifica di "Città che legge".
Il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, attraverso la qualifica di “Città che legge” ha deciso di promuovere e valorizzare quelle Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. L’intento è di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.
Una Città che legge si premura di garantire ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni, e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci, Maggio dei libri, In Vitro).
Attraverso la biblioteca comunale, che ogni anno mette in piedi numerosi progetti sui libri e sulla lettura, congiuntamente all'istituto comprensivo locale, alle cartolibrerie del territorio, e ad altre associazioni e istituzioni, il nostro Comune si impegna a realizzare un'azione coordinata e collettiva per la promozione del libro e della cultura in genere.

mercoledì 8 luglio 2020

La biblioteca riapre tutti i suoi servizi: leggi le modalità di accesso

La biblioteca comunale, dal 13 luglio, riapre tutti i servizi con delle precise modalità di accesso, riassunte in questa locandina.

In sintesi:

- dal momento che le presenze sono contingentate, è obbligatorio l'appuntamento per l'accesso, che comunque potrà avvenire in questi giorni e fasce orarie:

- lunedì, giovedì e sabato dalle 9.00 alle 12.30
- lunedì e venerdì dalle 15.00 alle 19.00


E' necessario telefonare al numero 0422 600207 o mandare una mail a biblioteca@comunebreda.it 

- davanti al bancone può sostare una persona per volta, per il tempo strettamente necessario alla registrazione del prestito;

- è possibile accedere agli scaffali nei limiti di un solo nucleo familiare nella sezione ragazzi e di due persone al piano primo, per il solo tempo utile a scegliere i libri da prendere in prestito;

- è obbligatorio l'uso della mascherina e dei gel disinfettanti messi a disposizione. Se si sono utilizzate le postazioni multimediali o i tavoli della sala lettura, è necessario disinfettare prima di uscire;

- la restituzione va effettuata in qualsiasi orario tramite il box esterno alla biblioteca, inserendo un libro/dvd/rivista alla volta;

- si può continuare a chiedere alle bibliotecarie di mettere da parte i libri desiderati, o a richiederli tramite il catalogo online.

mercoledì 1 luglio 2020

Incontro d'estate del gruppo "L'isola dei lettori"

Il Gruppo "L'isola dei lettori" invita i componenti degli altri gruppi della biblioteca e i lettori della biblioteca di Breda a partecipare al proprio incontro, che si terrà lunedì 6 luglio alle ore 20 nel parco di Villa Olivi. In caso di maltempo, ci si rifugerà nell'ampia sala consiliare di Villa Olivi.
Si raccomanda di portare la mascherina, nel caso, appunto, che l'incontro si tenesse in ambiente chiuso.
Si parlerà, tra le altre cose, dei libri "Il giardino dei Finzi Contini" di Giorgio Bassani e di "Espiazione" di Ian McEwan e si decideranno le letture estive.

lunedì 18 maggio 2020

Il poster di Fabian Negrin: un augurio per la ripresa

Ecco la splendida illustrazione che Fabian Negrin – Premio Andersen nel 2000 e Premio speciale della Giuria nel 2019 per Le amiche che vorresti e dove trovarle di Beatrice Masini (Giunti) – ha donato in alta risoluzione a tutti, in 3 varianti (una per le biblioteche, una per le librerie e una per le camerette dei bambini). 
“Librerie e biblioteche sono i luoghi dove il mio lavoro di illustratore e autore incontra il lettore” racconta Fabian Negrin, “i ponti che i miei libri devono attraversare per il loro completamento come tali. Fin lì sono pagine morte alle quali il lettore, se vuole, può dare vita. Già questo non sarebbe poco, ma c’è ancora un motivo, più personale ed ‘egoistico’ per ringraziare le librerie e biblioteche pubbliche di essere aperte (insieme ai musei, le mesticherie, il mio tavolo di lavoro e qualcos’altro): loro sono ‘Heimat’ (la parola ‘Patria’ non riesco a usarla, mi ricorda troppo Videla e Pinochet), gli ambienti che, in 57 anni, mi hanno permesso di essere chi sono.”

La scritta “sicura” che appare nelle versioni del manifesto per biblioteche e librerie non ha nulla di ufficiale, precisa Negrin, ma è un augurio, perché la sicurezza dipenderà in gran parte dai gesti di ciascuno di noi.