domenica 25 settembre 2011

OPAC, OPAC! Alla ricerca del libro perduto!

Un giovane studente, al bancone di una biblioteca, si rivolge al bibliotecario: “Mi hanno consigliato un libro. Mi ricordo una parola del titolo e l’autore, ma veramente non ho certezza assoluta nemmeno sul nome dell’autore…”

Anni fa, quando nelle biblioteche esistevano solo cataloghi a schede o cartacei, sarebbe stato difficile recuperare il “libro perduto” dello studente, e il bibliotecario avrebbe potuto fare appello solo alla sua intuizione e alla sua memoria.

Oggi la ricerca di un documento (sia esso libro, dvd, carta geografica, ecc.) avviene quasi sempre tramite un OPAC (On-line Public Access Catalog), un catalogo bibliografico in linea, visibile da qualsiasi dispositivo connesso a internet.

I dati relativi ai libri della Biblioteca di Breda sono inseriti nel catalogo presente a questo indirizzo web: http://opac.regione.veneto.it

Il giovane studente, o il bibliotecario interpellato, può quindi provare a recuperare il “libro perduto” inserendo i dati che si hanno a disposizione nelle caselle predisposte (tutti insieme o solo l’uno o l’altro), come in un normale motore di ricerca.

L’OPAC ormai non è più solo un catalogo, ma un portale di accesso ai servizi: il nostro catalogo offre la possibilità, tramite la casella in alto a destra “login” di entrare in un’area riservata, nella quale, seguendo le istruzioni, si può vedere per esempio la scadenza del prestito dei libri o chiedere l’invio di un libro, non posseduto dalla propria biblioteca, da un’altra (servizio di prestito interbibliotecario o ILL –interlibrary loan-).

Chi è appassionato di novità librarie può interpellare l’OPAC nella sezione “bollettino novità” (l’icona è sempre in alto a destra) e selezionare il periodo di acquisizione e la biblioteca preferiti. Ne uscirà la lista dei documenti catalogati in quella biblioteca nel lasso di tempo stabilito. Cliccando nelle singole schede bibliografiche è possibile vedere se i testi sono a prestito o disponibili.

L’OPAC della Biblioteca di Breda è tradizionale, ma ormai esistono OPAC che consentono una grande interazione tra utenti e catalogo e utenti stessi: si tratta dei SOPAC (Social OPAC) e dei blOPAC (blog OPAC). Ma di questi parleremo un’altra volta.

4 commenti:

  1. Ho letto che dal 10 Ottobre non sarà possibile consultare quel catalogo online! Per quanto tempo sarà in manutenzione?

    RispondiElimina
  2. Biblioteca di Breda8 ottobre 2011 14:17

    Di tanto in tanto la società che gestisce il programma che permette i prestiti e la catalogazione è costretta ad aggiornarlo o a fare delle modifiche. Questo rende inattive alcune funzioni per ore o giorni.
    Stavolta ci è stato comunicato che ci saranno dei problemi nella visualizzazione dell'OPAC nella giornata di lunedì 10 ottobre. Martedì 11 il catalogo dovrebbe essere nuovamente attivo.

    RispondiElimina
  3. ...Consiglio anche il Mai Metaopac Azalai Italiano
    http://azalai.cilea.it/mai/ nel caso di esigenze molto specifiche, che permette di fare ricerca in molte biblioteche italiane aderenti al sistema...

    RispondiElimina